Shapovalov, occhio al Monello biondo

Attenzione, che arriva Denis Shapovalov. Ancora qualche tempo fa Federer se lo trovava davanti al ristorante, che lo fissava incredulo, la bocca aperta, gli occhi spalancati di chi si accorge all’improvviso che gli eroi esistono (e Roger, ridendo, andò a staccarlo dal vetro per fargli i complimenti). Ma il Monello biondo che piacerebbe anche a […]

Wimbledon, benvenuti al Nick Kyrgios show

Entra in campo caracollando, con un asciugamano sulla spalla, le cuffiette rosa premute sugli orecchi e lo sguardo torvo che scannerizza le tribune. Quando piazza un servizio ai 210 all’ora, o uno schiaffone supersonico di diritto allarga le braccia e recita da Messia di se stesso. Poi ride, s’incazza, borbotta maledizioni, scherza con i “Fanatics” […]

Dustin Brown, il Bob Marley del tennis

Ha le treccine come Bob Marley, il suo idolo è Marat Safin. La sua pelle è nera, la sua superficie preferita l’erba, la sua vittima Rafael Nadal. Si chiama Dustin Brown, è mezzo tedesco e mezzo giamaicano e ieri per la seconda volta in due anni sul verde ha fatto fuori il Grande Decaduto. Era […]

Becker: «Wimbledon è casa mia»

Un lampo rosso, trent’anni fa. Boris Becker sbucò dal nulla e a botte di serve&volley (in tuffo) nel giro di due settimane si prese tutto: il Centre Court, Wimbledon, il tennis. Lo stupore del mondo. Aveva 17 anni e 227 giorni, nella domenica della finale contro Kevin Curren: il più giovane vincitore di sempre sui […]

Chris Evert, 60 anni da leggenda

La Signorina di Ferro compie 60 anni. Ne sono passati 44 da quando, con i suoi completini da Vergine Terribile, il nasino affilato, il dritto piattissimo e il rovescetto chirurgico mise per la prima volta i piedi nel tennis delle grandi (da La Stampa). Era un torneo ad inviti e Christine Marie Evert, o Chrissie […]

Sport, vittima di guerra

Il sogno di tutti, Fifa e Cio compresi, era che lo sport diventasse un ponte, una speranza di pace fra israeliani e palestinesi. Ma nelle ultime quattro settimane lo sport si è trasformato, più semplicemente e molto tristemente, in un’altra vittima della guerra (da Il Corriere dello Sport) . A fare le spese del conflitto […]

Gulbis, il glutine, Djokovic e il Roland Garros

«Perché non sono esploso prima? Perché sbagliavo dieta. Tutti mangiano senza glutine, facevo il pieno di glutine. E di ketchup». Parola – e con lui non si sa mai quanto seria – di Ernests Gulbis, il 25enne lèttone che dopo una vita (agonistica) di eccessi ha deciso di diventare il nuovo Marat Safin. (da Il […]

Ivanovic: «Sono passionale, e non mento mai»

Brava, simpatica, una ex numero 1 del mondo con due gambe da modella occhi verdi difficili da schivare. Ana Ivanovic arriva allo stand Rolex al Foro Italico («è come una famiglia, ma insieme raffinato, sono valori che mi rappresentano») e riesce a strappare i fotografi dal campo da tennis dove il divo Federer si sta […]

Carlos Sainz: «ho ancora voglia di sfidare la Dakar»

Lo chiamano “El Matador”, oppure il “re”, e non a caso, perché Carlos Sainz di un guerriero e di sovrano vero ha tutto: il portamento, l’eleganza, il coraggio, la cortesia. E i quarti di nobiltà (da La Stampa). Due mondiali rally vinti con la Toyota nel ’90 e nel ’92, ha domato il Rally Safari […]

Mandela, l’uomo che con sport ha cambiato il mondo

Nel 1988 la rivista Matchball mi spedì a Johannesburg per assistere all’ultimo torneo di tennis internazionale prima del bando sportivo che avrebbe colpito di lì a poco il Sud Africa per via dell’Apartheid: Mandela era in prigione dal 1962, sarebbe stato liberato due anni più tardi. Si giocava indoor ad Ellis Park, nel complesso che […]