Kirwan, voglia d’Italia

John Kirwan è tornato a casa, nella sua Auckland, eppure quando parla dell’Italia e degli italiani usa la prima persona: «se vogliamo crescere», «se vogliamo migliorare». I decenni passati da queste parti, a Treviso da giocatore e da marito di una trevigiana, a Roma e in giro per la Penisola da ct, gli si sono […]

Il continente Parisse

Sergio Parisse non è solo un rugbista, è un continente. Vasto, complesso, contraddittorio, entusiasmante e inesauribile, comunque difficile da far stare tutto in quelle piccole mappe tascabili che sono gli articoli di un giornale o di una rivista. Puoi scattargli una foto e farne una cartolina, nei giorni dopo la conclusione del Sei Nazioni anche […]

Il rugby italiano vuole crescere

Il rugby italiano deve tralocare stabilmente dai grandi stadi alle grandi città, con un progetto di rinnovamento a tutto campo che il nuovo presidente della Fir Alfredo Gavazzi ha chiaro in mente. Anche a costo di abbandonare le sue culle più tradizionali, più comode, per sfidare il mondo. Gli azzurri quest’anno hanno raccolto più di […]

Bortolami: «Nel rugby l’Inghilterra resta lontana anni luce»

E adesso resta l’ultimo tabu: l’Inghilterra. I Bianchi sono l’unica squadra del Sei Nazioni che l’Italia non è mai riuscita a battere, anche se l’anno scorso, sulla pelouse innevata e straniante dell’Olimpico, arrivammo a un passo dall’impresa e quest’anno a Twickenham li abbiamo fatti preoccupare. Marco Bortolami gli inglesi li conosce benissimo, ha giocato nove […]

Per l’Italia è il miglior Sei Nazioni di sempre

E’ stato il Sei Nazioni più bello della nostra storia, quello che finalmente mette d’accordo ragione e sentimento, cellule grige e corazon, e allora sì, stavolta si può anche dirlo con le parole di Rino Gaetano sparate alla fine sopra l’Olimpico dai 74.714 mila sulle tribune: il cielo del rugby italiano è sempre più blu. […]

O’ Driscoll, il dio verde del rugby

L’Irlanda ha due religioni in tutto, ma nel rugby una sola squadra. E un unico dio: “In BOD we trust”, c’è scritto sulle t-shirt dei fedeli. BOD, acronimo che fa rima con God, il collega celeste, e sta per Brian O’ Driscoll, da ormai nove anni il capitano dei Verdi. Cattolico, (“ma non religioso”), adorato […]

E stavolta Twickenham ha tremato

Ben Youngs all’ottantesimo calcia la palla in tribuna, e il sollievo degli 81 mila di Twickenham arriva come un respiro caldo nel vento siberiano che spazza lo stadio. Ecco l’inedito: l’Inghilterra, contro l’Italia, ha tremato dentro la sua Fortezza. «Siamo sopravvissuti – ammette Graham Roundtree, vice-allenatore dell’Inghilterra – ma in tribuna abbiamo avuto davvero paura». […]

Orquera, la fantasia all’apertura

Per concepire due mete come quelle che Luciano Orquera ha prima cesellato e poi lasciato smerigliare a Parisse e a Castrogiovanni contro la Francia occorre davvero «la astucia de un bandido», come ha scritto qualcuno in Argentina dopo quel match. Colpo d’occhio, coraggio, tecnica. Poca paura. «Dopo il buco della prima meta ho pensato solo […]

L’italia sfida Twickenham. E Wiggins

Il Giardino è prensile. Twickenham ti afferra, ti scuote, ti ribalta. Ottantamila anime, un canto, «swing low, sweet chariot», e la scritta che negli spogliatoi ammonisce chiunque si appresti a calpestare il sacro suolo: «Qui nessuno è benvenuto». Solo scortesie, per gli ospiti. Oggi pomeriggio il nessuno di turno è un’Italia infragilita dalle due partitacce […]

Rugby, è un’Italia da naufragio

Un naufragio. Una deriva, livida come il cielo sopra l’Olimpico, in cui alla fine abbiamo smarrito anche l’albero maestro, l’ancora di salvezza dei giorni meno felici: la mischia, la bussola degli avanti. Il monsone che ha infradiciato per ore il campo e l’assenza (dolorosissima) di Parisse sono attenuanti, ma non spiegano la insostenibile leggerezza con […]