Nastase non cambia mai

Ilie Nastase perde la simpatia, ma non il vizio: di provocare. Da giocatore “Nasty” riusciva (quasi) sempre a divertire con i suoi siparietti gaglioffi, da 70enne capitano della Romania in Fed Cup nelle semifinali di Costanza contro la Gran Bretagna è decisamente andato oltre il limite. Durante il match fra Sorana Cirstea e Johanna Konta […]

Goffin, il re degli elfi del tennis

Il nemico numero 1 dell’Italia del quarto di finale contro il Belgio è un elfo dallo sguardo trasparente e dal passo veloce che usa la racchetta come una fionda per abbattere i giganti. Si chiama David Goffin, è il n. 14 del mondo e quel nome gli calza a pennello, visto che in uno sport […]

Yoghi Berra, il Groucho Marx dello sport

«Yogi, come arrivo a casa tua?». «Quando trovi un bivio, imboccalo». Rispondeva così Peter Lawrence Berra, detto Yogi, forse il più grande ricevitore della storia del baseball, figlio di due emigranti italiani, idolo dei New York Yankees (con cui ha giocato dal 1946 al 1963, chiudendo nel ’65 con i Mets) e di una nazione […]

Wimbledon, Gasquet e il talento ritrovato

Lo hanno sempre fregato le intermittente del cuore e del talento, i dubbi che ti crescono dentro e ti lasciano con l’incantesimo a metà. La paura di non essere davvero il buddha che tutti attendono. La voglia, forse, di scappare da un futuro troppo impegnativo. Richard Gasquet torna in semifinale a Wimbledon, otto anni dopo. […]

Timea Bacsinszky, per amore del tennis

Timea Bacsinzsky sa benissimo perché gioca a tennis. Per lo stesso motivo per cui, a 12 anni, in un tema a scuola aveva scritto: «da grande voglio fare la cameriera». Pare strano, ma se ve lo spiega lei tutto sembra facile. Quasi evidente. «Andare al ristorante, o magari passare una notte in un bell’hotel, per […]

Dustin Brown, il Bob Marley del tennis

Ha le treccine come Bob Marley, il suo idolo è Marat Safin. La sua pelle è nera, la sua superficie preferita l’erba, la sua vittima Rafael Nadal. Si chiama Dustin Brown, è mezzo tedesco e mezzo giamaicano e ieri per la seconda volta in due anni sul verde ha fatto fuori il Grande Decaduto. Era […]

E la F.1 prende Fuoco

«Diamo Fuoco alla F.1». Lo striscione apparso sulle tribune dello Spielberg non è il parto di qualche gruppo antagonista delle corse in macchina, e neppure di un nemico di Bernie Ecclestone (magari di un impiegato del fisco britannico). Più semplicemente è l’incitamento dell’onnipresente e scatenato fan club di Antonio Fuoco, il giovane pilota di Cariati, […]

Paratore, meglio la Ryder Cup del latino

«Il latino? Me la cavavo. Ma ero certo bravo come mio nonno». Anche perché Renato Paratore, 18 anni compiuti il 14 dicembre, romano di Corso Francia, di mestiere fa il giocatore di golf e non il latinista come nonno Ettore, che è stato studioso fra i più grandi del Novecento e per decenni titolare della […]

Hamilton, il cuore della F.1

In una Formula 1 che tende a dimenticarsi di se stessa, Lewis Hamilton è quello che ti riconcilia con una passione, che ti ricorda perché si possono amare le corse. Più di un pilota – genio ribelle, icona pop, baronetto con la faccia da calimero –, ma soprattutto un pilota. Un vecchio ragazzino di 29 […]

Chris Evert, 60 anni da leggenda

La Signorina di Ferro compie 60 anni. Ne sono passati 44 da quando, con i suoi completini da Vergine Terribile, il nasino affilato, il dritto piattissimo e il rovescetto chirurgico mise per la prima volta i piedi nel tennis delle grandi (da La Stampa). Era un torneo ad inviti e Christine Marie Evert, o Chrissie […]